Il cambio al vertice con il relativo passaggio di consegne di un anno fa – da Americo Bottani a Tarcisio Bullo – e l’intensa attività relativa al primo anno del nuovo corso dell’Associazione ticinese giornalisti sportivi (Atgs) promosso con un comitato rinnovato quasi per intero, sono stati i temi forti dell’Assemblea generale ordinaria dell’Atgs, ospite sabato della suggestiva cornice delle Cantine Delea, a Losone.

Continua a leggere

Domenica 17 aprile, in occasione della partita di Super League tra Lugano e Thun, l’ATGS per mano del suo vice presidente Marzio Mellini e della collega di comitato Serena Bergomi, ha potuto consegnare al giovane attaccante della compagine bernese Simone Rapp, nato il 1. ottobre del 1992 e calcisticamente cresciuto in Ticino, il Trofeo Giuseppe Albertini valido per l’anno 2015.

Figlio dell’olimpionico Marco e dell’ex-atleta Michela Pura, Simone ha esordito con la maglia del Locarno sotto la guida di Davide Morandi. Ad inizio del 2013 lo volle il Basilea, che lo parcheggiò nella sua U21, fin che il ragazzo, smanioso di giocare, non accettò la proposta del Wohlen, squadra per la quale si è messo in evidenza segnando molti gol in Challenge League.

Quando Ciriaco Sforzo approdò sulla panchina degli argoviesi, Rapp divenne un titolare inamovibile e non a caso lo stesso Sforza, una volta accettata la panchina del Thun, volle portarsi dietro anche Simone, il quale non ha impiegato molto tempo a farsi notare nella nuova categoria. Una progressione continua, dunque, quella del giovane attaccante locarnese, che giustamente è stato insignito del premio dedicato al principe del microfono ticinese (e non solo…), il compianto collega Giuseppe Albertini, che come Rapp da giovane indossò la maglietta del FC Locarno.

2016, sabato 5 marzo – fattoria moncucco

Sabato 5 marzo si è svolta a Lugano, presso la Fattoria Moncuchetto, l’Assemblea ordinaria dell’ATGS, alla presenza di una trentina di soci.

Approvate le relazioni del presidente, del cassiere e dei revisori. Continua a leggere

I campionati brasiliani di calcio rappresentano certamente l’evento sportivo caratterizzante il 2014. In attesa di questo importante evento la nostra Associazione in collaborazione con il Panathlon Club Lugano hanno dato vita, giovedì 15 maggio al ristorante Villa Sassa di Lugano, ad una interessantissima tavola rotonda, moderata con signorilità dal collega Sergio Ostinelli, un “veterano” della competizione iridata (di mondiali ne ha seguito ben dieci) e che ha visto la partecipazione in qualità di relatori: Pier Tami, allenatore della nazionale rossocrociata U21, Massimo Busacca, capo dipartimento arbitrale FIFA, Claudio Sulser, presidente della Commissione disciplinare della FIFA, Vito Gottardi, già giocatore della nazionale rossocrociata. La serata è stata trasmessa in diretta streaming dalla Televisione della Svizzera Italiana. Per la concomitanza con il turno infrasettimanale (in un primo tempo previsto per mercoledì), non è stato possibile consegnare al calciatore del FC Aarau, Bruno Martignoni il premio “Giuseppe Albertini” 2013.

“Il 1994 è da considerare la chiave di volta del movimento calcistico elvetico”. È quanto ha affermato Pier Tami. Si è creata una struttura moderna, più professionale. Si è voluto porre l’accento sulla formazione, indispensabile per una crescita, graduale, costante delle giovani leve. E i risultati non si sono fatti attendere. Lo stanno a dimostrare i successi ottenuti con le varie formazioni giovanili. Fra tutti spicca certamente il titolo mondiale ottenuto in Nigeria nel 2009 dalla nazionale U17 della quale faceva parte anche i ticinesi Bruno Martignoni, Matteo Tosetti e Igor Mijatovic, senza dimenticare il secondo posto ottenuto dalla nazionale U21 ai Campionati europei 2011 (vittoria della Spagna per 2 a 0) che è valso alla formazione di Pier Tami la qualifica ai giochi olimpici di Londra del 2012.

Circa le possibilità della Svizzera ai prossimi mondiali brasiliani, Pier Tami si è detto ottimista. “Rispetto a quattro anni or sono in Sudafrica la nostra nazionale è molto migliorata. La maggior parte dei componenti la squadra, giocando in campionati esteri molto importanti hanno acquisito maggiore esperienza. Poi c’è un bel mix fra giovani e routinier, fatto questo determinante nell’economia del gioco”.
“Anche nel contesto degli arbitri sono stati compiuti passi importanti per stare al passo coi tempi dove il gioco, grazie anche all’abilità degli ‘attori’ in campo diventa sempre più veloce. È quanto ha affermato il numero uno delle “giacchette nere” (così si diceva un tempo), Massimo Busacca. Fondamentale anche la collaborazione degli assistenti arbitrali (un tempo chiamati segnalinee). L’ausilio della tecnica potrebbe essere un valido ausilio per il giudice di gara, purché utilizzata nella giusta misura. La preparazione fisica rappresenta anche per l’arbitro una componente fondamentale per una direzione di gara ottimale. In tal senso è previsto un ritiro pre-mondiale in Argentina”.

Claudio Sulser, ex-bomber del Grasshoppers e della nazionale rossocrociata ha evidenziato i compiti nella sua funzione nella Commissione disciplinare della FIFA. Vito Gottardi, con la sua solita verve ha ricordato come è avvenuta la sua selezione per i mondiali britannici nel 1966. “Non me l’aspettavo. Tanto è vero che quando mi aveva telefonato la segretaria della Federcalcio per comunicarmi la decisione dello staff tecnico le ho risposto: “Ma mi prende in giro?”. “La mia fortuna – ha affermato il gentilinese – è stata la rinuncia dell’amico Philippe Pottier che nel frattempo si era sposato. Aveva preferito il viaggio di nozze ai campionati del mondo!”.

2013, venerdì 1 marzo – Centro sociale di Vacallo

Venerdì 1° marzo presso il Centro sociale di Vacallo ha avuto luogo l’annuale Assemblea Generale Ordinaria dell’Associazione Ticinese dei Giornalisti Sportivi (ATGS). La composizione del comitato rimane invariata: Americo Bottani (presidente), Ugo Morselli (vice Presidente), Doriano Baserga, Valentina Formenti, Antonio Bolzani, Marco Lodigiani e Daniela Bleeke Sollberger.

Continua a leggere

2012, venerdì 10 febbraio – agriturismo la ciossa di Cadenazzo

Venerdì 10 febbraio presso l’Agriturismo La Ciossa di Cadenazzo ha avuto luogo l’annuale Assemblea Generale Ordinaria dell’Associazione Ticinese dei Giornalisti Sportivi (ATGS). Durante la riunione la vice-presidente Debora Carpani ha rassegnato le dimissioni dal comitato, che ora è così composto: Americo Bottani (presidente), Doriano Baserga, Valentina Formenti, Antonio Bolzani, Ugo Morselli e Marco Lodigiani e Daniela Bleeke Sollberger (nuova).

Continua a leggere

2011, sabato 26 febbraio – Centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero

Dopo i saluti del municipale di Tenero-Contra, Roberto Balemi, capo-dicastero sport e tempo libero, e del Direttore del centro, Bixio Caprara, il presidente Americo Bottani ha sottolineato il perdurare di una difficile situazione economico-finanziaria a livello internazionale che si riflette anche nel mondo del lavoro, fatto questo che non può non preoccupare anche l’Associazione dei giornalisti sportivi che conta attualmente 135 associati, tra questi anche 8 accolti proprio in occasione dell’assise ordinaria: Maurizio Urech, Giacomo Moccetti, Billy Beninger, Anna Roberta Ostini, Manuela Mazzei, Angelo Chiello, Antonio D’Autilia e Silvio Reclari.

Continua a leggere

2010, giovedì 21 gennaio – Stadio Cornaredo

Giovedì 21 gennaio 2010 a Cornaredo si è svolta l’annuale Assemblea Generale Ordinaria dell’Associazione Ticinese dei Giornalisti Sportivi (ATGS).

Continua a leggere